Il Beacon Maxi v.2.0 della BlueUp

Torniamo finalmente ad occuparci di hardware, e questa volta abbiamo potuto provare il beacon Maxi della BlueUp di Colle Val d’Elsa. Abbiamo sottoposto il beacon ad un test severo, passato in grande stile! ma basta chiacchiere, e via con l’analisi.

Il beacon Maxi, come dice il nome, è un grande parallelepipedo, adatto quindi a contesti dove non si vuole nascondere il beacon alla vista. È alimentato con due batterie AA, che garantiscono una durata minima di almeno 16 mesi, usati alla massima potenza. Nel case esterno, sono presenti due fori per “attaccare”, tramiti viti, il beacon dove si desidera (anche se dalla BlueUp mi hanno anticipato che stanno studiando un modello senza fori).

Il primo test effettuato riguarda l’impermeabilità del case. Abbiamo messo il beacon sotto un flusso d’acqua corrente, avendo soltanto delle piccole infiltrazioni, passate probabilmente attraverso i fori di chiusura del case. Un piccolo problema risolvibile in futuro con l’applicazione di rondelle e guarnizioni.

Ci siamo poi concentrati sugli aspetti funzionali del beacon. Come gli altri modelli della BlueUp, il beacon ha un tempo di connessione molto veloce (mediamente attorno ai ~600ms), il che lo rende adatto a lavorare in contesti di rapidi passaggi. Abbiamo testato anche i tempi di rilevamento dei servizi (ovvero quanto tempo un beacon impiega per descrivere quello che può fare), ottenendo un ottimo risultato (mediamente ~60 ms).

Passiamo però all’aspetto che più interessa chiunque voglia acquistare un beacon: la stabilità del segnale! Anche per il beacon Maxi, la BlueUp si conferma un abile produttore: la stabilità del segnale è eccellente sotto il metro (come il suo rilevamento), leggermente inferiore nella media e lunga distanza, ma si parla comunque di un livello qualitativo ottimale.

L’altro vero punto di forza, è la configurabilità del beacon! Grazie alla app della BlueUp, configurare il nostro dispositivo è semplice ed immediato, risultando di gran lunga più facile anche di mostri sacri nel campo beacon. Purtroppo, non sono ancora rilasciati gli SDK specifici, creando qualche problema per la programmabilità.

Hardware: voto 9/10

Case e resistenza: voto 7,5/10

Configuarabilità: voto 9/10

Programmabilità: voto n.d.

Rapporto Qualità/Prezzo: voto 8,5/10 (mezzo punto in meno per la mancanza degli SDK)

Voto finale: 8,5/10

Il Beacon Enterprise della Onyx Beacon
Recensione dei nuovi beacon iBlio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.